Lunedì, 06 Gennaio 2014 10:23

le verità nascoste dietro al cancro, cause, segreti e rimedi In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

lotta contro tumore

Oggi condivido questo articolo che ho cercato di scrivere dopo tanto tempo con la speranza che venga apprezzato e condiviso, da tutti coloro che cercano informazioni in merito alla lotta contro i tumori.

Trattasi di diverse parti di notizie utili che ho reperito sul web tramite fonti imparziali e senza scopo di lucro (ovvero ciò che non sapremo mai se chiediamo opinione ad un medico)...pertanto a voi buona lettura.

 

Iniziamo per esempio col condividere una notizia, che poche persone sanno, ossia che nel 1931 lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria di cancro, ed attualmente, da troppi anni ormai, questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica ed alimentare.

Ma in cosa consiste la scoperta fatta da Otto Heinrich Warburg, ossia qual'è la causa primaria del cancro?

Secondo lo studioso la causa primaria del cancro deriverebbe da uno stile di vita anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica (che causa una cattiva ossigenazione delle cellule), per questo motivo il corpo crea un ambiente acido.

Otto Heinrich Warburg ha dichiarato: “La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia:. Se una persona ha uno, ha anche l’altro”

Quindi, se una persona ha eccesso di acidità, automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema. Pertanto se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo.

Inoltre lo studioso aggiunse: “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno.” Cioè, un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno.

Se interessati ad una lettura più approfondita leggete qui: http://goo.gl/1W14Jp

Altra notizia "esilarante" che mi ha colpito molto (ma che in fondo ha solo confermato la mia conoscenza tramite una ricerca effettuata qualche anno fa) è questa, ovvero che la chemioterapia non è affatto salutare per la lotta contro il tumore, anzi ne amplificherebbe gli effetti, ed a conferma di questa ipotesi ho trovato un articolo molto interessante presso un sito internazionale senza scopo di lucro che condividono notizie utili per la società.

Di seguito parte dell'articolo tradotto:

"Un gruppo di ricercatori che cercano il motivo per cui le cellule tumorali sono così resistenti, inciampò accidentalmente su una scoperta molto più importante. Mentre conducevano la loro ricerca, il team ha scoperto che la chemioterapia in realtà danneggia le cellule più sane e poi rilascia una proteina che sostiene e stimola la crescita tumorale. Oltre a ciò, la chemioterapia rende anche il tumore più resistente ai trattamenti futuri."

Se interessati ad una lettura più approfondita leggete qui: http://goo.gl/Dt81uE

 

Infine altra notizia interessante che conferma le connessioni fra i suddetti argomenti, riguarda un caso di successo di un paziente che ha sconfitto il tumore cambiando stile di vita con una dieta salutare

Il fatto di cronaca riguarda la storia del signor Allan Taylor, un uomo di 78 anni di Middlesbrough, Gran Bretagna che è riuscito ad eliminare le cellule cancerose presenti nel suo corpo – dopo esser stato dichiarato incurabile dai medici – semplicemente sostituendo la carne rossa e i derivati del latte con 10 frutti e verdure al giorno.

Se interessati ad una lettura più approfondita leggete qui: http://goo.gl/h9xVDK

 

Ed eccoci giunti alla conclusione, vi rilascio inoltre diverse info utili circa una alimentazione più corretta, ovvero che grazie al consumo abitudinale di alcuni alimenti si può prevenire tranquillamente ogni forma di male che minaccia l'uomo (anche se tutto a mio avviso deriva dal pensiero). 

Lo studio in oggetto è stato condotto da Madhwa Raj, professore e ricercatore di ostetrica e ginecologia del LSU Health Sciences Center New Orleans e del Stanley S. Scott Cancer Center e i risultati sono stati pubblicati sul numero di novembre della rivista scientifica The Journal Of Cancer.

Gli scenziati hanno testato 10 sostanze protettive già note presenti in cibi come broccoli, uva, tofu (soia), mele e curcuma, prima di stabilire le 6 componenti migliori da utilizzare.

Successivamente queste sostanze sono state somministrate sia a cellule cancerogene che a un gruppo di cellule di controllo, sia singolarmente che in combinazione tra loro. L’esito è stato inaspettato per i ricercatori: se le singole sostanze risultavano inefficaci da sole, contrariamente somministrate insieme diventavano potentissime e in grado di uccidere il 100% delle cellule cancerogene.

La ricerca ha dimostrato infatti che la somministrazione di questo cocktail di sostanze, è stata in grado di ridurre le cellule tumorali in modo significativo: oltre l’80%. Nelle cellule campione si è potuto addirittura innescare un processo che ha portato alla morte il 100% delle cellule cancerogene.

 

Se interessati ad una lettura più approfondita leggete qui: http://goo.gl/09x7nV

 

Se avete gradito la segnalazione condividete sui social, grazie! Tornate a visitare needweb.it, vi aspetto sempre più numerosi per segnalarvi le maggiori novità dal web ;)

Letto 863 volte Ultima modifica il Domenica, 19 Luglio 2015 09:31
Angelo Calzo

Consulente Marketing & Web Designer. Grande appassionato di informatica, un po' Geek ed attento ai dettagli. Ogni giorno mi nutro con frutta, cereali e tante buone informazioni. Un giorno senza una novità per me significa un giorno morto! 

angelocalzo.it/